Smettere di essere dipendenti dallo Smartphone

Smartphone: utile ma non indispensabile.

smartphone

Non c’è persona più prigioniera di quella che non crede di essere tale.

Kate Beckinsale

 Non c’é nulla di peggio di una dipendenza di cui non ci si rende conto. Oggi giorno con la pressione del dito su una fredda superficie, si puó fare, davvero, tutto o quasi. Possiamo comunicare, possiamo acquisire e condividere informazioni o immagini, possiamo acquistare; insomma, sono pochi i limiti e, ogni anno, ci sono nuove App, nuovi strumenti.

Chiaramente non sono un eretico che afferma che tutto ció sia un male oppure che sia inutile. Attenzione, peró! Quello che tutti vediamo ma ignoriamo é che lo smartphone sta diventando sempre piú il nostro piú intimo rapporto e ció puó solo danneggiarci.

Qualche tempo fa, qualcuno mi fece notare che, mio malgrado, trascorrevo molto tempo con le dita incollate sul mio smartphone. Esattamente! Non me ne rendevo conto. In fondo, cosa facevo di male?

Oggi voglio condividere qualche consiglio per limitarne l’uso e quindi la dipendenza.

Crea piccoli ostacoli.

Psicologicamente se abbiamo lo Smartphone a portata di mano, lo utilizziamo. Un metodo semplice per limitarne l’uso é sicuramente cercare di diminuire il piú possibile questa circostanza. Ad esempio, quando stai guardando un film o ti stai rilassando con un buon libro, lascia lo smartphone in un’altra stanza.

Tenerlo spento quando possibile.

Avere lo Smartphone sempre acceso é praticamente inutile. Molti parlano di emergenze ma, allora, ti chiedo, quando non esistevano? Come era possibile sopravvivere una notte intera, mentre si dorme, senza smartphone? Quindi, spegnilo!

I Social non sono una scusante.

Molti, troppi, controllano in continuazione i Social. Perché controllarli in continuazione, non puoi organizzarti per farlo una sola volta al giorno? Inutile utilizzare i Social se a causa loro si diventa Asociali.

Vivi.

Questo lo dico spesso. Incollarsi allo smartphone ore ed ore anche quando si é in compagnia, ti rende una persona senza vita. Non voglio essere duro ma é la realtá. In quest’epoca di alta tecnologia e comunicazione di massa, viviamo distanti dalla vita piú che mai. Mentre mangi ad un nuovo ristorante, visiti un luogo bellissimo o ti diverti con i tuoi amici, non pensare a fare foto o postare sui social ció che fai ma goditi quegli istanti. Una foto o una bella frase non sostituiranno mai un’emozione.

 

Grazie di aver letto, 

alessandro_má

 

Precedente Come tornare a Lavoro dopo una Vacanza Successivo Non dare importanza a cosa gli altri pensano di te