Come smettere di Pensare Troppo

In Inglese si dice “Overthinking” e credo che renda l’idea; Pensare piú del dovuto.

pensare troppo

Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero.

Fidel Castro

Direi che é un problema comune un po a tutti ma é dannoso e spesso pericoloso. Fino a qualche anno fa ero ossessionato dai pensieri. Pensavo, pensavo, pensavo! Con il tempo cominciai ad essere stressato e impaurito dal silenzio.

Certo! Pensare e sfruttare il proprio cervello puó essere una gran cosa, naturalmente; ma se lo fai in modo ossessivo puó farti diventare qualcuno che sabota le cose belle che gli accadono nella vita.

In questo articolo, vorrei condividere alcune abitudini, o metodi, che mi hanno aiutato a diventare un pensatore “migliore”.

 

Impiegare minor tempo nel prendere decisioni.

Quando non si ha una scadenza per decidere, capita di ritrovarsi in un loop, quasi infinito, di pensieri. La soluzione? Bisogna darsi delle scadenze e rispettarle.

Ad esempio, per decisioni banali come “cosa mangiare?”, “come rispondere ad una mail?”; mi concedo dai 30 ai 120 secondi. Per decisioni importanti che normalmente mi avrebbero logorato per settimane; mi concedo fino alla fine della giornata.

Essere consapevoli che non é possibile controllare tutto.

Il pensare troppo spesso é legato ad una smania di controllo della nostra vita. Non vogliamo lasciare nulla al caso. Purtroppo bisogna capire che la vita é imprevedibile e non possiamo decidere tutto noi. Bisogna accettare l’imprevisto e agire di conseguenza (non logorarci il cervello).

Non lasciarsi risucchiare in paure “inconsistenti”.

Spesso, pensando troppo, ci si perde in timori inesistenti e paure vaghe. Il segreto é chiedersi “Qual’é la cosa peggiore che potrebbe accadere?” e una volta capito che il panico é illusorio; sará piú facile smettere di pensare a quello e dedicarsi ad altro.

Vivere nel presente.

Il pensare troppo, spesso, é a causa di decisioni future. Ci chiediamo quale sia la scelta giusta da prendere quando sará il momento. Senza volerlo, stiamo pensando ad un momento ipotetico rovinandoci il presente (reale). Rallentate! Se i pensieri legati al futuro vi spaventano, vivete il presente. Il futuro é incerto e imprevedibile e pensarci, non cambierá nulla.

Grazie di aver letto, 

alessandro_má

 

 

I commenti sono chiusi.